MAGAZINE

FOCUS DIVANI

La cultura del sostenibile

“Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.”

Questo antico proverbio dei nativi americani Navajo, racchiude nella sua saggezza, tutto il fulcro di quella che oggi sentiamo spesso chiamare come cultura del sostenibile. Il 77% degli italiani ha paura della distruzione dell’ambiente, ma solo il 30% ha sentito parlare di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, e ancor meno, solo il 9%  è realmente a conoscenza di cosa prevedano.

L’ambiente non è solo emozione

Per evitare il collasso non solo ambientale, ma anche dei sistemi economici, ognuno di noi dovrebbe farsi portavoce e divulgatore della “Cultura del sostenibile”. Possiamo iniziare cambiando l’attuale modello dei consumi e aumentando la consapevolezza dell’impatto ambientale delle nostre scelte d’acquisto. E’ fondamentale soffermarsi a ragionare sul ciclo di vita dei prodotti, sulla loro durata e sulla possibilità di allungarne l’utilizzo con il riuso consapevole.
 

Doimo Salotti da decenni ritiene fondamentale produrre divani con ciclo di vita lungo.

L’ambiente non è solo emozione

“Lunga vita al tuo divano!” cita il messaggio che abbiamo voluto inserire nella nuova campagna social, accanto al tema del “Riusa ciò che hai”. Crediamo fortemente che una lunga durata nel tempo dei nostri divani, non sia solo un pregio reale, ma il modo per diminuire la produzione di rifiuti solidi urbani.

In Italia la percentuale dei rifiuti solidi urbani ingombranti, di cui anche gli arredi fanno parte, si attesta a circa il 3,5% del totale. Può sembrare tutto sommato poco, ma se questa percentuale è rapportata ad un totale rifiuti urbani di 30,1 milioni di tonnellate/annue, significa che ogni anno produciamo in Italia oltre 1 milione di tonnellate di rifiuti ingombranti.* E purtroppo il trend è in crescita, di pari passo con la spinta di proposte commerciali consumistiche. Gli arredi “usa e getta” non sono più sostenibili.

Ma il nostro impegno va oltre: riusa ciò che hai.

Non sempre per rinfrescare l’aspetto del soggiorno serve un divano nuovo. Le collezioni in tessuto dei divani Doimo Salotti sono sfoderabili. Questa caratteristica permette di riordinare anche solo il ricambio delle fodere.

Garantiamo la reperibilità, cioè la possibilità di trovare ancora le fodere del divano da te acquistato, fino a 10 anni dalla messa fuori produzione del modello.

Questo vuole dire che anche se il divano è fuori catalogo, e il suo rivestimento per il trascorrere del tempo si è usurato, o non ti piace più, oppure vuoi cambiare colore, per altri 10 anni possiamo confezionare per te delle nuove fodere, scegliendo dal  campionario tessuti Doimo Salotti, sempre in continuo aggiornamento con le tendenze dell’arredo casa. Abbiamo più di 450 varianti colore tra i nostri tessuti e, anche se lo stesso tessuto non sarà più disponibile, ne potrai trovare di sicuro uno, altro altrettanto valido e bello.

Cultura della sostenibilità di Doimo Salotti

Le imprese devono contribuire ad aumentare questa consapevolezza del riuso per allungare sempre più il ciclo di vita dei prodotti. Siamo molto orgogliosi quando ci scrivete “ Ho un divano Doimo Salotti da 10 anni ed è ancora perfetto…posso cambiare solo il tessuto delle fodere?”. Ci riempie il cuore di felicità, perché sappiamo che abbiamo fatto un buon lavoro.

Impegnarsi sulla strada della sostenibilità è una reale responsabilità in cui crediamo con forza. Siamo consapevoli che il percorso è ancora lungo e ci saranno ulteriori margini di miglioramento qui inespressi, ma confidiamo di raggiungere il nostro obbiettivo, grazie anche al tuo supporto di consumatore consapevole.



Ivonis Doimo
CEO Doimo Salotti

 
*Fonte dati sui rifiuti urbani in Italia – Rapporto ISPRA “Rifiuti urbani 2017”

Gennaio 2019
Potrebbe interessarti anche...

nuovo tessuto catia
Novità tessuti: collezione Catia
sfoderare il divano in tessuto
Consigli per sfoderare il divano in tessuto
EVIA, il tessuto senza paura delle macchie
EVIA, il tessuto senza paura delle macchie!