ARREDARE

3 modi smart per disporre un divano angolare in soggiorno

Quanti mobili può contenere il salotto ideale?

Parliamoci chiaro, il divano è sicuramente il protagonista del soggiorno ed è quindi facile immaginare che le dimensioni e soprattutto la posizione che deve avere nel salotto sono fattori importantissimi per integrare il mobile all’arredamento della casa.

Tuttavia, spesso diventa davvero difficile sistemare il divano nella posizione giusta, specie se parliamo di un divano componibile angolare che ha dimensioni ben superiori rispetto ad un normale divano fisso lineare a due posti e per questo motivo occupa una superficie maggiore del salotto.

Un divano angolare (o a L), per definizione crea una situazione molto piacevole e separata dal resto della casa, ideale per rilassarsi e  conversare in compagnia di amici o in famiglia. Le dimensioni, decisamente importanti, donano a tutta la stanza un fascino sofisticato e molto di tendenza.

divano angolare grande
Divano Bart

In poche parole, se parliamo di open space, ma anche all’interno di appartamenti di medio-piccole dimensioni, i divani angolari, possono essere la soluzione che soddisfa maggiormente la ricerca di comfort, design e funzionalità.

Ma quale posizione scegliere?

Sul web, molti articoli vi diranno che potete mettere un divano angolare vicino alla finestra, addossato al muro o al centro della stanza.
La verità è che la posizione migliore è sempre quella che vi offre la massima libertà di movimento.

E in questo articolo, vogliamo andare oltre offrendovi 3 modi intelligenti per ottenere un soggiorno bello e soprattutto vivibile insieme al vostro divano angolare.

Nel caso siate ancora indecisi su quale soluzione fa al caso vostro, vi consiglio di continuare a leggere.

Per cominciare è giusto sottolineare che i divani angolari non sono tutti uguali. I nostri modelli, ad esempio, permettono di essere configurati in base alle esigenze di spazio del cliente, oltre che in base alle sue abitudini.

È in funzione a queste esigenze che ora vi daremo 3 soluzioni smart per disporre correttamente un divano ad angolo nel salotto della propria casa, permettendo a tutta la famiglia di godere al massimo l’esperienza di comfort in un ambiente accogliente e rilassante

1. Un divano componibile con terminale ad angolo

Se lo spazio non vi consente di configurare un grande divano angolare, per ottenere un risultato simile, risparmiando sulle dimensioni, è sufficiente combinare un elemento lineare da 2 o 3 posti con un elemento terminale (o terminale d’angolo) che potreste, quindi, sfruttare sia come una comoda chaise longue, sia come seduta corta.

sistemare divano angolare Bart
Divano Bart

Non tutti i modelli possono essere modulati con questa soluzione. I divani con struttura a pozzetto come BartKonnorDylanRoland permettono di sfruttare con più facilità di altri lo schienale basso anche sull’elemento terminale, a differenza dell’elemento penisola che solitamente viene finito con il bracciolo.

divano angolare con tavolino Konnor
Divano Konnor - configurazione con angolo terminale
divano con angolo terminale Dylan
DIvano Dylan - allestimento con angolo terminale
divano con angolo terminale Roland
Divano Roland - allestimento con angolo terminale

2. Ottimizzare lo spazio del divano inserendo un tavolino

Un tavolino torna sempre utile vicino ad un bel divano angolare, soprattutto se volete accogliere i vostri ospiti nel migliore dei modi, magari per un aperitivo. Ma a volte diventa un limite, perché toglie libertà di manovra e risulta un po’ scomodo anche durante le pulizie quotidiane di casa.

La seconda soluzione che vogliamo consigliarvi è il punto d’appoggio integrato nel divano componibile ad angolo, rifinito in modo tale da essere utilizzato come tavolino incassato all’interno della struttura del divano.

divano angolare con tavolino integrato
Divano Leonard - configurazione con tavolino integrato

Il divano Leonard, in questa particolare configurazione utilizza un piano d’appoggio come collegamento tra il divano ed un elemento terminale senza schienale.

Un altro esempio è il modello Spencer.
Eclettico e contemporaneo, questa soluzione vi permette di modificare la configurazione del divano, semplicemente spostando il cuscino di seduta.
Ideale per arredare con uno stile moderno ed essenziale.

divano angolare con tavolino integrato
Divano Spencer - configurazione con tavolino integrato

3. Creare un divano angolare non convenzionale

In questo caso la parola d’ordine è osare e se avete a disposizione uno spazio abbastanza grande, questa è anche la tipica soluzione da mettere “sotto i riflettori” al centro della stanza, per essere ammirata e condivisa.

divano ad angolo non convenzionale Newton
Divano Newton - soluzione non convenzionale ad angolo

Newton fa al caso vostro. Questo modello di divano modulabile non convenzionale può essere liberamente sistemato in base alla situazione che volete creare, quindi, perché no, anche come divano ad angolo.

Le sedute possono essere realizzate con dimensioni differenti in larghezza e profondità, mentre gli schienali mobili adattano la loro posizione per meglio soddisfare le vostre esigenze: tè con le amiche, maratona Netflix o per leggere un libro in completo relax.
Newton è la risposta che lascia spazio alla vostra voglia di riconfigurare il living in tanti modi originali.

Ottobre 2019